Conoscere se stessi con STRUCTOGRAM ®

Sabato 2 febbraio a Brescia, ancora una volta, mi sono trovato davanti tante persone di diversa età e di diversa professionalità letteralmente rapite dal corso Structogram ®.

Parlo di Structogram® 1 – La chiave dell’autoconoscenza- l’approccio a un percorso entusiasmante per lo sviluppo delle nostre potenzialità.

Il punto di partenza è appunto l’analisi biostrutturale che ci svela il nesso di casualità che esiste tra la nostra biostruttura cerebrale e le azioni comportamentali che ne derivano ovvero, in termini lampanti, ci spiega il perché dei nostri comportamenti.

Uno strumento scientifico potentissimo che in maniera relativamente semplice è in grado di delineare la nostra personalità nei suoi tratti fondamentali quindi punti di forza, limiti e aree di miglioramento. Come trainer qualificato di questo metodo sono ben consapevole di quale impatto abbia sui partecipanti ai corsi il diretto e chiaro confronto con se stessi e la forte percezione di trovare risposte a molti comportamenti, a molte debolezze, a molte inclinazioni.

 

Cosa ne sappiamo del nostro cervello?

 

Facile dire che ciascuno di noi si conosce bene. In realtà non conosciamo i nostri “tre cervelli”, la loro funzionalità e la comunicazione tra loro fino a quando non incontriamo Structogram ®.

Di che colore sei? Rosso, verde o blu?

A queste domande le persone presenti al corso sabato 2 febbraio hanno dato risposta. Structogram ® fotografa la personalità e nelle 4 ore di percorso tutti sono stati in grado anche di riconoscere personalità rosse, verdi e blu in storie e film.

 

Structogram: Perché è così importante conoscere la biostruttura del nostro cervello?

Per capire i nostri comportamenti. E capire i nostri comportamenti, quindi avere consapevolezza della predominanza di certi caratteri o dell’equilibrio dei colori o di un determinato rapporto tra colori (ovvero tra cervelli!), è una chiave importantissima. Innanzi tutto ci fornisce illuminanti spiegazioni sul nostro modo di agire e re-agire, su come veniamo letti dagli altri, su come affrontiamo la realtà e su cosa scateniamo con la nostra personalità. Poi naturalmente ci avvia a compiere il cammino successivo. Un cammino che ci aiuta a riclassificare le nostre esperienze, a comprendere i rischi involontari dei nostri comportamenti, ad accrescere la nostra identità, a riconoscere il nostro potenziale. Ci aiuta a dominare le risposte automatiche e ci insegna a scegliere.

 

La fotografia diventa una bussola.

Con la rappresentazione visiva della propria personalità, tutti i presenti sabato non sono solo stati sorpresi, da Structogram®. Come sempre accade l’hanno subito colto come una preziosa risorsa. La sua scientifica precisione e la sua efficacia centrano il bersaglio dell’attenzione e dell’entusiasmo.

Hanno affrontato i test individuali e si sono visti esattamente rappresentati dai colori e dalle percentuali del disco Structogram ®.

Questo ha permesso a tutti senza difficoltà, come accennavo sopra, di individuare con grande determinazione il colore dei protagonisti di noti film. Questa parte di ‘verifica’ dei concetti appresi, vissuta in maniera giocosa e coinvolgente, ha dimostrato ancora una volta come l’approccio Structogram® fornisce un orientamento preciso ed essenziale, fruibile all’istante.

 

L’autoconoscenza come trampolino di lancio

 

Ma cosa emoziona di più, me trainer e tutti quelli che fanno il corso?

La sensazione netta di aver fatto un passo straordinario e di avere in mano uno strumento di grandissimo valore. Tornare a casa con le percentuali di rosso, verde e blu in tasca è come avere ben presente il proprio “cervello tri-partito”, poter iniziare a lavorare su di sé in maniera consapevole, a riconoscere le personalità altrui e a relazionarsi in maniera più intelligente, più produttiva, più serena.

 

L’autoconoscenza ci aiuta a scegliere. È il trampolino di lancio per imparare ad amministrare correttamente il nostro potenziale, il nostro temperamento e il nostro comportamento. Capire se stessi con Structogram ® significa sapere cosa coltivare e cosa tenere a bada, come rapportarsi meglio agli altri. Svelate le nostre attitudini e i motivi del nostro agire, siamo davanti alla grande opportunità di migliorarci mantenendo fede però alla nostra autenticità.

 

Come trainer ho scelto Structogram® perché si basa su un elemento concreto incontrovertibile: ci dice come siamo “stampati” e quindi misura in tempi brevissimi il nostro temperamento che è la causa principale del nostro comportamento.

 

Il nostro cervello agisce per soddisfare un bisogno primario, genetico, che in ognuno di noi esce in maniera differente. Compreso questo, comprendiamo che il vero cammino di crescita personale che possiamo fare è indissolubilmente legato alla conoscenza di noi stessi. Uno step fondamentale!

 

Structogram® affonda le radici in principi scientifici non discutibili, è di rapida acquisizione e di enorme effetto applicativo e operativo. Un vigoroso e performante agevolatore di consapevolezza ed evoluzione.

 

La soddisfazione che i partecipanti al corso hanno manifestato subito è quella dell’acquisizione di uno strumento di notevole rilevanza e di pronta spendibilità, nella vita, nel lavoro, nello sport, nelle relazioni.

Risultato entusiasmante e obiettivo…ancora una volta raggiunto!

Stefano Pigolotti

2 thoughts on “Conoscere se stessi con STRUCTOGRAM ®

  1. ci sono libri che trattano al riguardo poichè sono curioso e vorrei poter leggere e informarmi con più passione anche se per me sarà ostico ma comunque mi piacerebbe poter fare questa esperienza in lato positivo?Grazie,Pietro

Rispondi a Stefano Pigolotti Annulla risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.